Val di Fassa - Val di Fiemme - Val di Non - Valli Giudicarie

Tra panorami meravigliosi e strutture d’avanguardia sciare in Fassa su 200 km di piste

La Val di Fassa vista dal Sass PordoiUn comprensorio con 9 skiarea, 80 impianti di risalita, un sistema di innevamento programmato a copertura completa. Oltre 200 km di piste collegano il territorio di Fassa alle aree sciistiche delle valli attorno al gruppo del Sella e ai 500 km tutti del DolomitiSuperski. La Val di Fassa è indimenticabile per gli splendidi panorami sulle cime più famose delle Dolomiti. Due skipass permettono di sciare ovunque: il Val di Fassa/Carezza vale su tutti gli impianti di risalita da Canazei al Passo di Costalunga e il Trevalli nella zona di Moena – Val di Fiemme.

Per chi intende trascorrere l’intera giornata sugli sci, la Val di Fassa propone percorsi tematici tra vette leggendarie: oltre al famoso Sellaronda, lo skitour Panorama, il giro della Grande Guerra e quello delle Tre Valli; oppure il tour delle Emozioni. Ma anche lo sci in notturna, sulle splendide piste illuminate.

Numerosi i tracciati per lo sci nordico, nel fondovalle e fino ai 2.000 metri di quota del Ciampac, con ben 50 km di piste, fra anelli e percorsi sul tracciato della Marcialonga. Chi pratica snowboard trova half pipe e rails per il massimo del divertimento.

Le famiglie con bambini possono usufruire di funparks, parchi giochi sulla neve e delle scuole di sci coi maestri specializzati. Oltre allo sport, la vacanza invernale in Val di Fassa regala la possibilità di rilassarsi nei rifugi e nelle baite, gustare i piatti tipici locali, conoscere la cultura ladina e godere i benefici e lo spettacolo dell’acqua nei centri benessere pubblici e alberghieri.

 

Val di Fiemme

Sci alpino, sci nordico e apres-ski ai massimi livelli nell’abbraccio dolomitico di Fiemme

Il Latemar da CarezzaTra le più belle valli dell’arco alpino, maestosa porta delle Dolomiti, Val di Fiemme significa grande sci. Il comprensorio si caratterizza per la doppia opportunità di praticare lo sci alpino e nordico ai massimi livelli, con strutture all’avanguardia, infinite opportunità après-ski e un ricco calendario di eventi in un territorio di antiche tradizioni e cultura.

Lo skipass Val di Fiemme-Obereggen consente di praticare lo sci alpino sulle nevi dell'Alpe Cermìs, dello Ski Center Latemar (Obereggen-Pampeago-Predazzo), di Bellamonte-Alpe Lusia, di Passo Lavazè-Passo Oclini e del Passo Rolle, che assicurano oltre 100 km di piste da discesa, 50 impianti di risalita di ultima generazione, innevamento programmato, attrezzati snow park e due piste da slittino. Lo Ski Center Latemar è il polo per lo sci alpino più importante e vasto, posto tra le province di Trento e Bolzano.

A fare da cornice a queste cinque aree sciistiche scenari naturali di bellezza unica: il Latemar, il Sassolungo, il Sella, il Rosengarten, il Cimon della Pala e la catena del Lagorai. Val di Fiemme è sinonimo anche di sci nordico, i campionati mondiali di specialità infatti hanno più volte scelto questa sede, con piste e anelli per il fondo in grado di soddisfare lo sciatore più esigente.

Rinomati i Centri del fondo di Passo Lavanzè e di Lago di Tesero che, con il tracciato della Marcialonga e gli anelli di Bellamonte, arrivano a offrire 150 km di piste. Viene offerta anche l’opportunità di sciare in notturna.

 

Val di Non

Discesa, fondo, sci-alpinismo, ma anche ciaspolade e slitte trainate da cavalli in Val di Non

La Val di NonSono tre le aree sciistiche della Val di Non, che mettono a disposizione possibilità di divertimento per chi ama lo sci nordico o alpino, lo scialpinismo e per chi preferisce lo snowboard. Sono tante anche le occasioni di provare esperienze alternative, come le escursioni sulla slitta trainate da cavalli e le ciaspolade, attività molto praticata in Val di Non. Si può pattinare sul ghiaccio del lago Smeraldo o al Palaghiaccio di Fondo.

Il comprensorio offre piste per lo sci alpino al Passo della Mendola sul Monte Roen in località Campi di Golf; a Ruffrè-Mendola sul Monte Nock (in entrambe le località l’innevamento è garantito dal sistema di programmazione) e sull’altopiano della Predaia, alle Ciasaze. L’emozione di sciare di sera si può provare sulle piste illuminate di Ruffrè e della Predaia.

Numerosi i percorsi per lo sci-alpinismo, in una splendida ambientazione naturale. Lo sci nordico si pratica soprattutto al Centro fondo delle Regole di Malosco, a Sarnonico, proseguendo sulla statale che porta al Passo della Mendola, dove le piste si snodano attraverso boschi e radure su 10 km di anelli ad un’altitudine media di 1350 metri, e sulla Predaia.

Ideale per le famiglie è il parco sulla neve della Predaia e il funny park Nevelandia al Roen (Passo della Mendola), dove si impara a sciare divertendosi in un villaggio da fiaba, con piste per lo slittino e il tubing.

Da non perdere anche la classica Ciaspolada, evento clou dell’Epifania in Val di Non
 

Valli Giudicarie

Sci alpino, fondo, ma anche ciaspole, scialpinismo e ice-climbing nelle Giudicarie

Il fiume Sarca nelle Valli GiudicarieIl sistema di valli che costituisce le Giudicarie, ai piedi del Parco Naturale Adamello Brenta, è territorio ideale per godere l’inverno in un ambiente rilassato con i buoni sapori delle tradizioni gastronomiche.

Per lo sci alpino la stazione di riferimento è quella di Bolbeno, vicino a Tione in zona centrale, con la sua pista e lo skilift particolarmente adatti a corsi di apprendimento, gare e stage di allenamento. Per i bambini c’è Bolbenolandia, il parco giochi invernale espressamente pensato per i più piccoli e il campo scuola. Per lo sci di fondo i 5 km della pista Raggio di luna di Bondo, in valle del Chiese, sono la struttura aperta giorno e notte: un anello di 2 km è illuminato per sciare la sera.

Grazie alla particolare conformazione orografica il territorio offre itinerari di varia difficoltà per lo sci-alpinismo e per le camminate con le racchette da neve. La valle di Daone, particolarmente ricca d’acqua e con due grandi laghi artificiali, è una delle zone del Trentino più ricca di cascate ghiacciate, che assumono qui dimensioni enormi.

Sono più di 130 le stupende pareti di cristallo che si formano nella parte medio - alta della valle e che diventano palestra e sfida degli appassionati dell’arrampicata su ghiaccio, anche in incredibili competizioni di livello internazionale.